Italiaans - Trainpaparazzo

Go to content

Main menu

Italiaans

 

Italiano

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Salve a tutti appassionati di Treni,

Sono Sammarco Bartolomeo.

Da piccolo ho ammirato sempre i treni, forse perché dal Belgio dove sono nato nel 1965, per le ferie d'estate partivo in treno con la famiglia per la Sicilia a trovare i miei parenti.

Parlo dell'epoca quando i treni Italiani, le carrozze UIX erano tutte in livrea "Griggio-Ardesia", i locomotori E636 già essistenti da anni, Settebello ed Arlecchino, il nuovo ETR 401 e i "Caimani" a lucido, e dell'epoca del entrata in servizio delle nuove "Tigre" E633 e di un azienda Autonoma Ferrovie dello Stato...con ancora in servizio le centoporte ed altre vecchie carrozze riscaldate a vapore, oggi quasi tutte demolite!

Viaggiavo tutto la notte, passando per Basilea dove il nostro treno veniva smistato per varie destinazioni e attraversando la Svizzera nel buio, con la luna che illuminava le montagne. Di mattina cominciava per me il piu grande spettacolo nella stazione di Chiasso! Il cambio della locomotiva e l'entrata in Italia.
 
La locomotiva Svizzera veniva sganciata e al suo posto arrivava un bel E636 in colore Castano, che trainava il nostro treno via Milano Lambrate per Roma dove, per effettuare la coincidenza con il treno per Palermo eravamo obbligati ad aspettare tutta la giornata.  Quale migliore occasione per visitare Roma e fare foto alle Fanta ed altri rotabili in stazione durante l'attesa del treno!
Partendo da Roma, presto diventava buio e la cuccetista cominciavo ad abbassare i letti e dividere le lenzuola, nell'epoca di un materiale usa e getta. Il nostro bel viaggio continuava e già la stazione di Villa S.Giovanni non si lasciava aspettare tanto... Altro spettacolo. L'imbarcazione del treno per Messina.
  
Impegnai un po di tempo, ma presto capii come funzionava. Un bel locomotore Truman prendevo il nostro treno dalla stazione Villa S.G. e lo spingeva in varie composizioni nella grande bocca della nave Scilla, Villa o Rosalia.... I segnali ERFU mi facevono capire presto il movimento che il Truman andava fare con il treno, ogni 3-4 carrozze venivo tagliato un pezzo, fino quando tutti 12 pezzi non erano stati imbarcati! ! Una volta pronti sulla nave potevamo scendere a bordo per mangiare le Arancine Siciliane, e per godere la costa Siciliana che si avvicinava ad una velocita di +-13 nodi/h.

Arrivato in Sicilia, a Messina lo stesso spettacolo del treno venivo ripetuto per ricomporrere il nostro convoglio... Una volta pronto, un E626 veniva agganciato d'avanti per continuare il viaggio per Palermo, la metà delle carrozze deviate per Catania, lungo la Peloritana, una costa meravigliosa, ma con la ferrovia a binario unico fino a Balestrate passando posti come Milazzo, Cefalu, Bagheria fino l'arrivo a Palermo!
Tutto quanto, pure il caldo nel treno senza aria condizionata, il personale FS, gente da anni in ferrovia, camicia ben aperta e capello storto,la vecchia divisa grigia, i movimenti che deve fare un treno per spostarsi in breve tempo, certamente mi ha portato alla mia passione del fantastico mondo dei treni...!

Purtroppo negli anni '90 con l'arrivo del famoso e più orribile livrea comprata in Ingiltera da un ufficio stilistico che si chiamo XMPR (eX Michel Peter Retails), ho visto cambiare molto nelle mie Ferrovie dello Stato che amavo cosi tanto per la sua struttura e le sue stazioni con palme e giardinetti con fontanelle in cui ho dei bei ricordi. L'arrivo del graffiti da per tutto, sui muri delle stazioni impresenziati, ma sopratutto su quasi ogni mezzo che circola in Trenitalia, mi ha portato a decidere di fare foto ai treni ovunque senza aver ancora scelto un paese specifico!

Anche per motivo che al di fuori d'italia questo problema, ma dipende un po da paese, c'e molto meno o addiritura quasi assente.

E la varieta dei mezzi che mi dà la piu grande soddisfazione come vedere gli stessi e noiosi treni imbrattati che circolano in Italia, a parte le loco a vapore e il materiale storico che in Italia è ancora presente in abbondanza ed anche funzionante per quale faccio capelli ai appassionati volontieri che si mettono il sabato domenica in moto a restaurare i mezzi storici !

La fortuna del lavoro che faccio, "Autista di pullman turistici" in un azienda Belga, mi dà l'opportunita di viaggiare, e dove possibile di fare foto ai treni, che pubblico solo su Trenomania.

Klikando sotto il link puoi entrare ad ammirare le foto del mio fantastico mondo Internazionale delle ferrovie Europee e private...

Buona visione!

 
 
 
 
 
 
 
 
 
Back to content | Back to main menu